Buoni propositi fuori sincrono

Prima che quella cicatrice adolescenziale sul petto mi si prosciughi del tutto, chiederò ad Eric Idle di insegnarmi a fischiettare ed essere intonata.

 

Piove. Ho la musica giusta per fare un giro in macchina e al ritorno prendere la colazione per domattina.

 

Tutto è nei passi. Fuori non c’è niente da cercare.

 

Avrei una lista di orecchini da rimpiazzare e libri da bruciare. Ma per il momento tocca vivere rovesciando ingegno e umore, non avendo cappotti che fungano all’uso.

 

I capelli paiono più neri appena lavati, e le guance mele rosse in luoghi carenti d’aria.

Eppure è solo percezione falsata.

 

E questo dicembre è solo libro messo sotto il piede traballante del tavolo a pareggiare i conti. Semplicemente l’hanno messo in mezzo, poverino.

Annunci

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...