Madre terra _ figlia d’aria

Mi sono svegliata con Arturo Fiesta Circo nella testa, oggi. Avevo bisogno di quel fado. Scandirlo con Circolo chiuso di Coe.

 

 

Ho dato un altro giro di chiave ai pensieri lucchettati. Non basta, non mi sento ancora a posto, ma intanto affilo i canini sulle unghia.

 

E si diceva , poi capirai

Come le favole senza tempo

Se non si perde mai

E tanti auguri a te

Felice nei silenzi o forse

 

 

Spazzami, tempo. Ho lasciato andare quintali di colori e suoni che credevo irrinunciabili. Non merito ancora una congrua contropartita di passi e distanza?

 

Ed era un “Grazie” , forse che sì

Da qualche parte aveva perso il tempo

Sulla tovaglia un ” ma “

Ed il muro giallo

Dipinto sorrideva forse

 

 

Continuo a centellinare aggettivi e toni, ma indicami un tunnel da cui poter sfiatare, per favore.

 

Ho quasi dato fondo anche agli ultimi fondi di magazzino, ormai non ci sono più fondi su cui fondarmi.

 

Ed era forse giusto così
ma quello sguardo era cosi bello
Fosse stato mai
Come il temporale
Quando arriva da lontano…forse

Annunci

2 pensieri su “Madre terra _ figlia d’aria

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...