Pastis

Sono tutta sfocata stasera.

 

C’è qualcosa di irrevocabile in questi giorni di incroci estemporanei di binari.

 

Eppure Mattia e Federica, e Mattia  e Andrea, e anche Cristiana e Martina e Graziano mi dicono di mondi possibili. Ognuno porta con sé una scia di sentieri e scenari. Il verde declinato in tutte – o quasi – le tonalità esistenti.

 

Ne custodisco memoria per i giorni futuri di festa, se e quando li deciderò.

 

Ora è un tempo altro. Neanche scuotere la testa. Solo il piacere di vedere stratificare pagine e struccarmi la sera.

 

Ma più di tutto, auspicabilmente, non scrivere post del genere fino a data da destinarsi. O almeno per un po’.

Annunci

5 pensieri su “Pastis

  1. off topic: grazie per la tua segnalazione di ieri. ci dev’essere un problema sulla piattaforma e questo non permette di lasciare commenti.
    tra poco conbtrollo e ti faccio sapere.

    t&t

  2. Io il pastis l’ho bevuto, ho letto praticamente tutto Izzo e volevo imitare Fabio Montale (se è per questo, infatti, ho anche bevuto il Lagavulin)…ma sa di anice, non mi è piaciuto 🙂

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...