Non molto altro

Per ogni passo che tento di ammonticchiare, burocrazia, nevrosi, energia sfiancata  – o due o più di queste cose combinate – tramano insieme per azzerare. Sforzi partoriti con tale fatica, da sembrare ricacciati di peso fuori da me, espulsi come sacco d’immondizia.

Ma ho il glicine a cingere i giorni ancora tracciati a fatica, come penna nuova di zecca che timida rischia confidenza con la scrittura.

 

Affondando le unghia nella carne, cosa ne zampillerebbe fuori? Cicuta, sangue, alcol denaturato?

 

Il pericolo va spezzato come pane fresco.

 

Altrimenti mi dici che ragione avrebbe?

Annunci

2 pensieri su “Non molto altro

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...