Neanche il pastis

Ci pensi che quando ci vedremo potremmo sapere già che non riaccadrà. Come vedersi solo per augurarsi un buon prosieguo di vita. Devo allenare la vista a scovare dell’umoristico perfino in questo, è la mia condanna.

Sapevo che avrei fatto una brutta fine, eppure non sono riuscita a impedirlo. Non l’ho voluto. C’ho messo tutta l’ostinazione di cui sono capace.

Poi mi torna in mente l’onda che s’increspa e cresce ogni volta che ridi, e mi dico che, se quello scroscio esiste – e io so che esiste – non può non neutralizzare qualsivoglia cacofonia circostante. Compreso questo stridio.

E rimani come scarpe gualcite nell’erba, a far l’amore con ciò che di primo ed essenziale è: non può l’epilogo né alterare né azzerare lacrime e appetiti che l’hanno generato.

Annunci

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...