Non c’è proprio un cazzo da ridere

Impacchetto robe senza sapere bene se si tratta di anticamera alla pattumiera, o congelamento in attesa di miglior sorte.

 

C’è solo da stare zitta, piegarsi alle cose ed alla loro intrinseca potenza azzeratrice.

Stare muta. Non c’è niente da capire, niente da salvare.

Sono trascorsi giorni, e non sono morta; non può più succedere adesso.

 

Questa la zattera che mi traghetta  verso quello che ancora neanche mi è dato brancicare con le mani al buio dell’immaginazione.

Annunci

Un pensiero su “Non c’è proprio un cazzo da ridere

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...