Ma chi affoga nella merda, la pazienza mai non perda

(09.12)

Prego i calendari che scioperino contro i lunedì.

Confido che la lingua si autodistrugga, quando gli estremi si toccheranno ancora, concependo regali banalità.

Mi piego alla malasorte, purché la smetta di bussare alla mia porta quando ancora l’alba non è nei pensieri degli amanti.

Ci sarà sempre un caffè sul fuoco per i miei incubi e per i demoni assidui, a patto che non arrivino mai a mani vuote di sincerità e biscotti secchi.

Che i miei piedi siano sempre incontentabili e certi d’istinto, perché per loro cercherò sempre terra odorosa e istruttiva da calpestare.

Annunci

Un pensiero su “Ma chi affoga nella merda, la pazienza mai non perda

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...