Piaceri acrilici

Mentre torno a casa, alla radio parlano di marziani. (Mi) raccontano di bislacchi esseri dotati di abitudini altrettanto bislacche.

Tra queste, consumare camomilla munta da robotici arbusti, prevenire l’inclemenza degli attraversamenti sciogliendo sotto la lingua compresse tanto illecite, quanto desiderate e ricercate, al mercato nero. Nessuno conosce il principio attivo contenuto nelle pastiglie: è cicuta spremuta da un paio d’occhi color acciaio (come l’) accusa. Spremitura manuale, chè non vada disperso neppure un grammo di quella fatica, noccioli compresi. Da qui l’eccezionale tasso di sideremia.

Ma la droga più diffusa tra i marziani non è questa, come pure saremmo portati a pensare. Pare che preferiscano il fumo. La lobby dei pusher germanica sembra spadroneggiare, in questo periodo. Seguono a ruota i cugini britannici. Lo speaker alla radio si diffonde in un’entusiastica – ed a tratti entusiasmante –  disamina a propositi degli stupefacenti ingredienti e relativa posologia.

Finisce che mi auguro caldamente che i marziani vengano a prendermi.

Intanto, non riesco a staccare lo sguardo dei pensieri dal color acciaio_accusa. Alambicco e becco di Bunsen. Posso essere fattucchiera (?)

true

Annunci

2 pensieri su “Piaceri acrilici

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...