Add your thoughts here… (optional)

La ferita del caffè

jennifer-egan004-1000

Suspence, attesa, serialità: erano questi gli ingredienti vincenti dei romanzi d’appendice ottocenteschi. Oggi, attraverso i social network, la ricetta può essere ripresa e rivisitata con risultati interessanti, come dimostra Black Box, racconto di Jennifer Egan (Premio Pulitzer per la narrativa nel 2011 con “Il tempo è un bastardo”) ideato e realizzato appositamente per la pubblicazione su Twitter. Già in passato la scrittrice si è dimostrata sensibile a sperimentare e ibridare nuove modalità espressive. Ne “Il tempo è un bastardo” un intero capitolo era infatti costituito da una presentazione in Power Point

In Italia, Scatola Nera è stato pubblicato sull’account Twitter della casa editrice Minimum Fax per sette giorni; ogni sera a partire dalle 22 era disponibile on line una puntata del racconto, che risultava quindi composta da porzioni di testo della lunghezza di 140 caratteri (l’equivalente di un tweet). La stessa veniva poi ripubblicata su Minima & Moralia

View original post 425 altre parole

Annunci

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...