Silence, sea and sky

Non s’è mai vista una caramella alla liquirizia ricoperta di carta viola. Così questo cielo stralunato, stasera, non esiste, se decido di non riconoscerlo.

Quando lasci andare l’ultimo brandello d’ingenuità sul mondo, l’ironia rinsecchisce, come per siccità di utopie. Forse è questo il momento in cui davvero si perde la verginità.

Quando ti è ormai chiaro che non potrai mai  (con) dividere con nessuno la stretta lacerante di quella canzone dei Pulp.

Confondi ancora i Chameleons  con i Charlatans?  Non avrei il coraggio di chiederti di ridere insieme, ora.

Annunci

2 pensieri su “Silence, sea and sky

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...