Ein bisschen komisch

In quanto imputata dovrei forse provare un senso d’inferiorità che invece  mi è estraneo.

Il saldo della mia coscienza è in pareggio, e sento di non essere nel torto. Non c’è quindi una ragione a cui trovare collocazione  a mo’ di premio. Il giudice ha ragione? Il giudice è “solo” il giudice. Quando i ruoli sono opposti, che senso ha dividere il nero dal bianco?  Soltanto, li hanno disegnati diversi e non potrebbero, forse, essere altrimenti.

Perché in caso contrario, confondere i Chameleons con i Charlatans potrebbe costituire reato penalmente  perseguibile, e il giudice trovarsi al banco degli imputati.

Annunci

7 pensieri su “Ein bisschen komisch

  1. mi ci viène da pensare che il giudice si sia solo, in fondo, umano.
    che secondo me, l’umanità, non ha aggettivi “giusto o sbagliato” con i quali declinarsi; fòrse, al massimo può aspirare o tentare di a un onesto patteggiamento con l’onestà.

    non lo so, gattaliqui, ma delle vòlte quello che vòrrei non è una decisione, o una scelta, giuste (secondo i miei personali parametri), solo sincere e autentiche.
    non strategiche, non strumentali a.

    la sincerità è atroce, ma almeno, secondo me, non colpisce alle spalle.

    bòh, magari non c’entra quello che dico, ma confondere i Chameleons con i Charlatans e farlo sinceramente, a me pare una còsa tenera.
    mi piace un giudice naif.

    ti abbraccio.

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...