Vorrei poter dire “io ci credo”

“Tendevo a vedere l’attesa come qualcosa di semplicemente passivo”, dice la scrittrice Sue Monk Kidd nel suo libro di memorie. “Ma quando ho cercato la parola sul dizionario, ho scoperto che passivo e passione vengono dalla stessa radice latina pati, che significa ‘sopportare’. Perciò l’attesa è al tempo stesso passiva e appassionata. È un’attività eccitante e al tempo stesso contemplativa. Significa ascoltare le voci interiori messe al margine, affrontare le ferite dell’anima, tutto quello che hai negato o non ancora scoperto, i luoghi in cui vivi nella falsità”. Mi sembra un ottimo consiglio per te, Gemelli. Sei abbastanza forte da aspettare il momento opportuno?

 

Nel 2008 lo scrittore Andrew Kessler ha passato qualche mese con gli scienziati del controllo missioni della Nasa mentre cercavano l’acqua sul pianeta Marte. Tre anni dopo, ha pubblicato un libro su questa esperienza, Martian summer. Robot arms, cowboy spacemen and my 90 days with the Phoenix Mars mission. Per promuoverlo, ha aperto una libreria e l’ha riempita di copie del suo libro. Ti consiglio di fare qualcosa di simile per pubblicizzare il tuo prodotto o la tua personalità. È il momento giusto per mostrare più coraggio nel perseguire il tuo obiettivo.

 

Annunci

7 pensieri su “Vorrei poter dire “io ci credo”

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...