Woman on wire

Videocomic è un programma costruito con spezzoni di filmati d’epoca che va in onda alla fine della notte, subito prima che faccia giorno. La collocazione di palinsesto rende efficacemente l’intento da cui deriva: riempire alla meno peggio il tempo che resta prima che si apra un nuovo ciclo.

Questi giorni equivalgono alla trasmissione ininterrotta di Videocomic, e l’euforia derivante dal festeggiamento posticipato del proprio compleanno ha la stessa durata del tepore sviluppato sotto le coperte.

Si può avere nostalgia della fine (intravista) dell’inverno?

Il disincanto è una canzone talmente intensa e calzante da allagare gli occhi.

Da qui, la gelosia di giugno è un palpito afono, lingua straniera che rischia di diventare sequenza di suoni indistinti e informi.

1924_joan_miro_001_carnevale_di_arlecchino

Annunci

2 pensieri su “Woman on wire

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...