Il rumore dell’erba che cresce

Ammiro chi riesce a essere pragmatico senza perdere la capacità di emozionarsi. Coniugare (apparenti) opposti richiede uno straordinario senso dell’equilibrio.

Dicono che quando si rompe qualcosa di vecchio, in realtà la vita ci sta mettendo nelle condizioni di far posto a nuovi colori. Una sorta di ristrutturazione dell’anima.

Una volta al cinese ho ordinato calamari con sedano, e mi hanno portato una tazza di zuppa fumante da cui facevano capolino delle robe bianche che avrei giurato fossero trippa. Nonostante l’odore fosse inequivocabilmente quello del pesce, non sono riuscita a toccare il piatto. A volte non basta che la sostanza di ciò che facciamo – di ciò che siamo – abbia un buon sapore. Mortificare la forma che (ci) plasmiamo è reato, punto.

Il mare del tardo pomeriggio è l’uscita d’emergenza per la felicità. Il mio amuleto ora che sono lontana da casa.

Annunci

8 pensieri su “Il rumore dell’erba che cresce

    1. infatti. solo che non mi era mai capitato che mi portassero il pesce tagliato in questo modo … per cui il fatto che visivamente sembrasse trippa mi ha riportato alla mente l’odore pungente della trippa

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...