Tre gocce di limone sotto il palato

Sono rimasta interdetta con un sorriso sospeso a metà. Un sorriso congelato dall’irrevocabilità di certi gesti. Il silenzio sa essere eclatante e plateale come una rasoiata di vento.

Ma quando i giorni sgusciano via bastardi tra le dita come granelli di sabbia, bisogna racimolare quel minimo sindacale di freddezza e realismo con cui insonorizzare muscolo cardiaco e stomaco.

Partire senza immaginare cosa mi aspetta. Non poter restare perché invece quel che mi tocca lo conosco talmente bene che mi dà la nausea. Trovandosi a dover scegliere tra un’operazione senza anestesia e la morte sicura, la fantasia non può certo aver la presunzione di dire l’ultima parola.

Potrò fallire, non trovare nulla, ma niente avrò perso.

Da qui in poi, avanti a me solo la strada (da costruire).

Annunci

13 pensieri su “Tre gocce di limone sotto il palato

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...