Moon

Capita che i pensieri abbiano il fiato corto, mentre con gli occhi sfogli volti, colori e tramonti come fossero un libro che non riesci a decidere se ti piace o no.

Ci siamo ri-trovati vicini abbastanza, da riuscire a sentire il tuo odore. Che poi sarebbe il prodotto della collisione tra il profumo che usi e la tua pelle. Devo ammettere che non mi è dispiaciuto. Si avvicina alle ipotesi olfattive che ho fatto su di te quando ci siamo conosciuti. Solo un’Acquario può immaginare i labirinti interrotti di un altro Acquario. E non è detto che sia un bene.

Quelle albicocche lussureggianti mi occhieggiano dalle bancarelle. Prima di appendere i miei dieci decimi  a un paio di parentesi tonde, cederò loro. Affonderò i denti, e il nocciolo emetterà il suo responso. Deporrò le armi, e la mia facoltà di scelta, ma l’avrò deciso io.  Andrò a dormire con i sensi di colpa in credito nei confronti delle velleità. Sarà una gracile, generica, attenuante, ma pur sempre un gancio tra la strada e i miei passi.

11017631466_6c3188d550

Annunci

3 pensieri su “Moon

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...