Benvenuta a Monti

Il concetto di ridicolo è opinabile e scivoloso. Come pavimento appena lavato in una giornata di scirocco.  Così, per scrostare certe inibizioni eredità di un passato provinciale  fin troppo recente , spesso è necessaria una decisiva spinta dall’esterno. Qualcuno  che gentilmente ( o anche no) ti metta davanti all’assurdità dei tuoi deliri.  Vi è mai capitato?

A volte ti senti addosso la solitudine peggio che se fosse un marchio d’infamia. La cicatrice di una peste difficile da guarire. E allora è un sollievo  racimolare il coraggio necessario a esporti allo sguardo altrui, e accorgerti che il mondo non ruota attorno alla tua condanna per inettitudine. Il mondo non si ferma perchè ti sospetti inabile ad attraversarlo. E quand’è così puoi concederti un grado d’appello, o addirittura la sospensione del giudizio.

Mentre scrivo ho addosso la sonnolenza benevola figlia dell’alcool (eppure in corpo ho solo una bionda piccola), così simile allo stordimento che si accompagna a un repentino calo di pressione. Sensazione, la prima, che non veniva a trovarmi da un po’.

Stasera celebro la ritrovata ostinazione con cui prendo a testate i miei limiti. Onnipotente, una volta tanto. Ed è un sapore che non voglio sia lavato da nient’altro.

Una bionda piccola

Annunci

9 pensieri su “Benvenuta a Monti

  1. La solitudine è una brutta bestia e se non sei tu a cercarla ti annienta. Per questo non dobbiamo esitare a cercare aiuto, a chiamare un amico quando la bestia si avvicina. Una birra stordisce al momento ma non ti aiuta a galleggiare, lenisce ma non guarisce.
    Nel mio blog … c’è posta x te 😉
    un abbraccio
    Affy

  2. a onor del vero la birra per me non è stata un “mezzo contundente” per annegare i dispiaceri.
    tutt’altro.
    è stata un piccolo piacere che mi sono concessa dopo aver avuto il coraggio di affrontare un mio limite, e uscirne vittoriosa.
    la solitudine è una brutta bestia, ma se la prendi alla sprovvista ne esci vincente 🙂 tuttavia, non sempre è negativa. a volte può essere il modo migliore per fare un’accurata pulizia dell’anima. quanto all’amicizia, ho imparato che io sono la migliore amica di me stessa. chiunque altro può decidere da un momento all’altro di andarsene. e allora bisogna saper bastare a sè stessi.

  3. “il mondo non ruota attorno alla tua condanna per inettitudine. Il mondo non si ferma perchè ti sospetti inabile ad attraversarlo.”: ogni tanto me ne rendo conto anche io e sto meglio. Dura sempre poco però! 🙂

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...