Il balletto delle labbra morse

L’umore della domenica pomeriggio di solito è aria viziata. Spalanchi la finestra nella speranza di sbarazzartene al più presto.

Oggi è diverso. Le tue impronte sulle mie fantasie sono marmellata di limone da centellinare, richiudendo ogni volta il barattolo con la massima attenzione. La paura di sciupare anche solo la coda del profumo delle tracce che lasci, sarà anche stupida, ma in questo momento è piuttosto reale.

Tu che ogni volta avanzi di qualche passo, quando mi riaccompagni alla metro. Io che non avrei voluto far finire la serata davanti a quei tornelli. Finirò per odiare Cavour, ma non prima di aver schiaffeggiato la mia indecisione.

Forse ti voglio, ma non so perché. Di certo c’è solo la mia confusione, ma la forza per difenderla sta arretrando, ora che hai deciso di colonizzare l’inconfessabile. E diventi sempre più reale.

beginagain

Annunci

14 pensieri su “Il balletto delle labbra morse

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...