Si fa presto a dire Torschlusspanik

Vivere nella perenne attesa di qualcosa è la peggior condanna per chi è ossessionato dall’utopia di (poter) controllare tutto. In special modo le negatività.

Abbracciare il presente significa accettarne le incognite. Impossibile apprezzarlo, se prima non si sottoscrive il pacchetto completo.

Lo stomaco ha deciso di scendere in strada per esprimere tutto il suo malcontento. Pare sia stanco del mio bisogno spasmodico  di ordine e perfezione.

Noia, vuoto e frustrazione non sono erbacce che puoi estirpare una volta per tutte. Sono piuttosto alcune delle stazioni da attraversare durante il viaggio dei giorni.

Riuscirò a evitare che il solo spauracchio di questa triade intossichi irrimediabilmente la nuova stagione?

Annunci

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione /  Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione /  Modifica )

Connessione a %s...