About

Colleziono le formine che i bambini dimenticano sulla spiaggia. C’è uno strano concentrato di vita e vuoto nel raccoglierle la sera, mentre la sabbia è deserta.

Sono Monty Python e Cuore Selvaggio, passando attraverso molte delle gradazioni intermedie che popolano i due opposti.  Ne conseguono frequenti mal di testa. Miei e/o del mondo circostante.

Ogni cosa che meriti di lasciare traccia di sè, deve contenere almeno un chilo di dolcezza  e qualche etto di violenza.  (Sono Acquario Cuspide Pesci e Ascendente Gemelli, non potete pretendere che sia mentalmente solida, suvvia) Così, l’emozione può vestirsi di lacrime, di desiderio, di libertà.

Mi trovate anche qui,  questo  invece un pub che talvolta bazzico, con sorti alterne.

 

Annunci

23 pensieri su “About

  1. le formine dei bambini hanno quei colori così estivi, che alla sera profumano ancora di sorrisi.
    ciao Francesca, piacere endi. grazie di esser passata, e mi raccomando, non prestare attenzione a quello che dice arturo, sai, è un ragazzo un pò così 🙂

  2. Bella presentazione. Molto probabilmente, vista la mia proverbiale mancanza di memoria, hai trovato qualche formina di quando ero bambino. Se la trovi, puoi tenerla, ormai non vado più in spiaggi 🙂
    Ah, logico, mi basta la frase: “Ogni cosa che meriti di lasciare traccia di sè, deve contenere almeno un chilo di dolcezza e qualche etto di violenza.” per garantirti il sottoscritto come follower.

    Un saluto,
    Zeus

      1. non lo so, sarà che a livello tecnico non sono molto brava, però WP mi sembra più freddo, asettico … su Splinder era come vivere nello stesso “quartiere” con i blogger che seguivi, potevi inviare i PVT, vedevi quando erano on line, qui è un po’ diverso

      2. Qui è più piattaforma blog e meno community questo e vero, ma credimi con il tempo la community te la crei tu 🙂

        Guarda già ora noi che chiacchieriamo

  3. Dove eri una volta c’è rimasta polvere con scritte blu in inglese. E magari ci leggevamo. Ci leggevamo le mani e gli occhi e chissà cosa s’intravedeva nel futuro.

  4. nelle mie mani, piccole come sono, non avremo intravisto niente di buono…
    ma siamo (ancora) qui, il che è certamente un buon segno. e leggere lo scorrere presente delle parole e del tempo dà meno ansie che scrutare l’avvenire. e nutre di più

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...